La Nostra Storia - Comitato Festeggiamenti Pilastro

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Nostra Storia

Storia del
Comitato Festeggiamenti Pilastro

“Come in tutti i quartieri di Viterbo, anche nel popoloso quartiere Pilastro, gruppi di bambini con l'approssimarsi delle feste di Santa Rosa andavano alla ricerca di qualsiasi materiale per costruire delle piccole Macchine con cui cercavano di emulare il Trasporto del 3 settembre. Era il lontano 1971 quando si decise di costruire la prima mini Macchina di S. Rosa , il promotore dell’iniziativa fu l’allora parroco Don ENZO AQUILANI che con la collaborazione preziosissima degli abitanti del quartiere diede vita al primo Trasporto. La prima mini Macchina che percorse le vie del quartiere rappresentava la parte finale del campanile del duomo, ed era stata costruita dall'allora ideatore e costruttore del Volo D'Angeli Giuseppe Zucchi. La sera del primo Trasporto, tra le persone impegnate c'era qualche timore per come avrebbe risposto il quartiere a questa nuova iniziativa, infatti non si era ancora fatto buio, che le vie scelte per il Trasporto, erano già piene di gente che era scesa in strada più per la curiosità che per altro. All'ora prestabilita una trentina di ragazzini iniziò il Trasporto, che si svolse tra due ali di gente che li applaudiva e li incitava, ad andare avanti e i ragazzini entusiasti da questa nuova esperienza, l'anno successivo si moltiplicarono e fu proprio grazie a questo loro primo impegno, che era nata una nuova festa, che negli anni avrebbe coinvolto l'intero quartiere per renderla sempre più bella ed entusiasmante. E fu cosi quasi per gioco, che iniziò la tradizione nel quartiere Pilastro e nel 1977 Pino Loddo sostituì alla guida dei piccoli Facchini, il compianto Filippo Aquilani, poi nel 1978 con la creazione del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, anche il quartiere Pilastro prende un nuovo slancio verso il futuro, infatti l'allora Presidente Nello Celestini nomina i Facchini del Pilastro ambasciatori del Sodalizio. In occasione di questa nomina, l'allora Presidente del Comitato Permanente Festeggiamenti Pilastro Ulisse Topini e Nello Celestini, stipularono uno statuto che da allora, regola i rapporti tra le due associazioni.  Infatti ancora oggi il comitato si impegna a costruire soltanto mini Macchine che riproducano le Macchine di Santa Rosa già realizzate nei secoli trascorsi, nascono così ,dalle sapienti mani di Giovanni Saveri, le varie riproduzioni di Spadini, Papini, Paccosi, Zucchi, fino ad oggi con la riproduzione di Spirale di Fede di Palazzetti - Valeri, costruita dalla Mastro Srl nota ditta viterbese conosciuta per la lavorazione del polistirolo,  hanno illuminato le vie del quartiere ogni ultimo sabato di agosto. Attualmente sono circa 150 i giovani Facchini che ogni anno, danno vita al Trasporto giunto ormai alla sua 46° edizione, ed è per noi, motivo di grande soddisfazione ed orgoglio, sapere che oggi, alcuni di loro hanno coronato il loro sogno, entrando a far parte della grande famiglia del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa. Inoltre il Comitato Festeggiamenti Pilastro insieme ai suoi giovani Facchini, oltre alla fatica del trasporto condivide l'impegno durante tutto l’anno in opere di solidarietà, anche al di fuori del quartiere, sposando tutte le iniziative che il Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa promuove. Nei giovani cuori dei facchini del Pilastro quindi, impegnati sin dai primi d’agosto con le dovute prove, nasce sempre di più quella lunga emozione che poi abbraccia tutt’ora il popolo viterbese nel mese di settembre. PRIMI ad aprire i festeggiamenti ufficiali della città di Viterbo, i teneri cuori di questi piccoli Cavalieri di Santa Rosa li abbraccia ogni anno un immensa emozione che non ha fine, essi tra di loro e con l’aiuto dei vari collaboratori e dello stesso capofacchino Pino Loddo, crescono non solo con un etica di fede devota alla nostra santa patrona, ma soprattutto crescono di emozioni e di gioie che da anno in anno sono sempre più vive nei cuori del Viterbese e del loro quartiere PILASTRO.”

Il Presidente
Angelo Loddo

Storia dei Minifacchini di Santa Rosa del Quartiere Pilastro, creato da Gianluca Di Prospero, e Tonino Tomai
Torna ai contenuti | Torna al menu